13 Dicembre: Santa Mafia tra Palermo e Duisburg

Faccia a faccia fra Gian Carlo Caselli e Petra Reski nell’ambito di Va bene?! La Germania in italiano. Italien auf Deutsch

Dibattito

Lunedì 13 dicembre 2010, ore 18.15

Goethe-Institut Turin

Piazza San Carlo 206, Torino

Che tipo di rapporti sta tramando da diversi anni ormai la criminalità organizzata fra l’Italia e la Germania? Chi sono i protagonisti e come si muovono? Ospiti del secondo incontro della rassegna faccia a faccia sono Giancarlo Caselli e Petra Reski. Con i suoi libri sugli intrighi della Mafia in entrambi i Paesi la giornalista tedesca ha suscitato forti controversie in Germania. Il suo Santa Mafia. Da Palermo a Duisburg: sangue, affari, politica e devozione (Nuovi Mondi, 2009) analizza l’espansione del fenomeno, tuttora sottovalutato dai politici e dalle forze dell’ordine. Secondo Petra Reski, proprio in Germania mancherebbero gli strumenti giuridici e l’esperienza per combattere questa forma di criminalità organizzata.

Insieme a Giancarlo Caselli, procuratore generale, da diversi anni in prima linea nella lotta antimafia, cercheremo anche di capire, se gli strumenti giuridici in Germania veramente non siano sufficienti per opporsi efficacemente alla criminalità organizzata. I tedeschi possono o addirittura devono imparare dagli italiani? O forse i rispettivi sistemi giuridici non sono paragonabili?

L’incontro sarà moderato da Jörg Luther.

Giancarlo Caselli, procuratore generale, fra il 1974 e il 1984 viene destinato al Tribunale di Torino, dove dibatte in numerosi processi contro le Brigate Rosse. Dal 1992, nominato Procuratore della Repubblica a Palermo, conduce i processi contro la mafia. Dopo esser stato Direttore generale del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria e aver operato nella lotta comunitaria contro la criminalità organizzata a Bruxelles, la sua carriera lo riporta a Torino, dove tuttora ricopre il ruolo di Procuratore Capo della Repubblica.

Paul SchirnhoferPetra Reski vive da quasi 20 anni a Venezia, dove lavora come scrittrice e giornalista freelance per diverse testate tedesche, fra cui anche Die Zeit. Per i suoi reportage e libri ha ottenuto diversi riconoscimenti fra cui il premio come miglior reporter nel 2008 e il premio tedesco per le giornaliste nel 2010. In Italia è stata insignita del Premio Civitas e dell’Amalfi-Coast Media Award per il suo impegno nella lotta contro la mafia. Negli ultimi mesi è uscito per l’editore Hoffmann/Campe il suo ultimo libro Von Kamen nach Corleone. Die Mafia in Deutschland (trad. lett. Da Kamen a Corleone. La Mafia in Germania).

Jörg Luther è professore ordinario di istituzioni di diritto pubblico presso l’Università del Piemonte Orientale. La sua attività di ricerca si concentra sul diritto costituzionale.

Potrebbero interessarti anche...