A Buccinasco la mafia è di casa

Mancano pochi giorni al debutto di Giulio Cavallia a Buccinasco, meglio conosciuta come “Platì 2”. Nome che la cittadina alle porte di Milano si è guadagnata sul campo, dimostrando una naturale propensione per tipiche dinamiche mafiose che legano l’imprenditoria alla politica e il piombo agli affari. Ma in fondo la mafia non esiste a Milano, almeno così sostiene il primo cittadino Letizia Moratti. Le smentite alle dichiarazioni del Sindaco, sembrano arrivare direttamente dalla ‘ndina Barbaro-Papalia, egemone da decenni proprio a Buccinasco, Eppure la’ndrina Barbaro- Papalia, egemone a Buccinasco, dà prova della propria esistenza con costanza.L’operazione Parco Sud, condotta dalla Dia di Milano, ha scoperchiato l’attività illecita di una rete composta da imprenditori, funzionari pubblici e nomi noti della ‘ndrina dei Papalia. Buccinasco, Corsico e altre laboriose cittadine dell’hinterland milanese.  Gli appalti pubblici l’ambito prediletto. La mafia a Milano non esiste, dice qualcuno. In “A cento passi dal Duomo”, nuova fatica che Giulio Cavalli porterà domenica 15  a Buccinasco, dimostra quanto sia assurda questa affermazione.

Potrebbero interessarti anche...