Baci rubati a Bruxelles

Osteggiata a Bergamo e accolta a Bruxelles. La mostra ‘Baci rubati” sul tema del bacio omosessuale verrà esposta al Parlamento europeo dopo che il sindaco di Bergamo ha negato agli organizzatori uno spazio nel centrale Quadriportico del Sentierone, richiesto per la Giornata mondiale contro l’omofobia del 17 maggio. L’iniziativa a Bruxelles è stata presa dall’eurodeputato del Pd Rosario Crocetta, in accordo con il responsabile dell’Arcigay di Bergamo Luca Pandini.

«L’iniziativa – si legge in una nota dell’eurodeputato – nasce dalla necessità di affermare il diritto alla libertà di espressione degli orientamenti sessuali di tutti i cittadini, contrastato di fatto dall’ Amministrazione di Bergamo». «Sarà anche – aggiunge – l’occasione per discutere a Bruxelles sui diritti degli omosessuali e sullo stato della legislazione in Europa in materia di diritti civili.» Da anni in prima linea contro la mafia, Crocetta si dice «stupefatto per quanto accaduto», affermando «che tanta attenzione per i baci dei ragazzi e delle ragazze andrebbe invece destinata ai tanti ‘bacì, questi sì preoccupanti, che alcuni settori deviati dell’imprenditoria si scambiano con i mafiosi». Crocetta denuncia poiche «passa anche quasi come normale il fatto che a Ponteranica (Bergamo) sia stata cancellata la denominazione della Biblioteca Comunale dedicata a Peppino Impastato, eroe siciliano ucciso dalla mafia». (ANSA)

fonte

Potrebbero interessarti anche...