Demolizioni in corso


L’esercito israeliano demolisce in tre villaggi palestinesi nelle colline a sud di Hebron
Otto le strutture demolite nei villaggi di Wedadie, Rahwa e Wadi Jehesh

24 maggio 2012

At-Tuwani – Ieri, 23 maggio, l’esercito israeliano ha demolito un totale di otto strutture nei villaggi palestinesi di Wedadie, Rahwa e Wadi Jehesh, situati nell’area delle colline a sud di Hebron, Cisgiordania.

Intorno alle ore 10.00 è stata comunicata ai volontari dell’Operazione Colomba l’incursione delle forze armate israeliane in alcuni villaggi dell’area e il conseguente svolgimento delle operazioni di smantellamento. Giunti nelle vicinanze del villaggio di Wadi Jehesh gli internazionali hanno avvistato sei veicoli miliari, due auto del DCO (District Coordination Office) e un bulldozer allontanarsi dalle abitazioni.

Attorno alle ore 9.00, secondo quanto dichiarato dai testimoni, l’esercito israeliano ha fatto irruzione inizialmente nel villaggio palestinese di Rahwa; dove sono stati smantellati un servizio igenico e due tende, una impiegata ad uso abitativo e una adibita a stalla. Le strutture demolite erano di proprietà della famiglia Jaberiin, composta da 10 persone, di cui 8 minori. Il villaggio di Rahwa è adiacente alla colonia israeliana di Tene.

Successivamente i mezzi dell’IDF (Israeli Defense Force) si sono recati nel villaggio palestinese di Wedadie ed hanno demolito quattro strutture: due tende ad uso abitativo e due stalle per le greggi di proprietà di Ziyad Shehda. In tutto sono state sfollate13 persone della sua famiglia, di cui sei bambini. Secondo i testimoni dell’accaduto i soldati hanno tenuto a distanza gli abitanti impedendo loro di portare in salvo gli oggetti personali. “Ho provato a chiedere ai soldati di darci qualche ora per portar via tutte le nostre cose, ma loro mi hanno risposto che non c’era tempo perché il bulldozer stava arrivando.” dichiara una delle donne presenti. A detta dei palestinesi durante le demolizioni una donna anziana è stata colpita dai militari e, caduta a terra, ha avuto un malore, quindi è stata portata all’ospedale di Hebron. Il villaggio di Wedadie è nelle vicinanze dell’insediamento di Shim’a.

Alle ore 10.00 il bulldozer, scortato dall’esercito, è giunto nel villaggio di Wadi Jehesh, situato lungo la bypass 317, vicino alla colonia di Suseya. In questo villaggio è stata demolita una tenda ad uso abitativo di proprietà di Khalil Salame Nawaja. A detta degli abitanti presenti durante la demolizione non è stato loro permesso di evacuare le loro cose dall’interno dell’abitazione, tra cui una bombola del gas. “Non è la prima volta che vengono a demolire qui, ma possono venire altre due, tre o quattro volte, noi non lasceremo questa terra” ha dichiarato un’anziana intervistata subito dopo l’accaduto.

Gli abitanti dei villaggi palestinesi che ieri hanno subito le demolizioni hanno dichiarato che in nessuno dei tre casi è stato ricevuto un preventivo avviso di demolizione per permette lo sgombero delle strutture smantellate dall’IDF (Israeli Defense Force).

Operazione Colomba mantiene una presenza costante nel villaggio di At-Tuwani e nell’area delle colline a sud di Hebron dal 2004.

Foto dell’incidente: http://snipurl.com/23ng0jx

[Note: secondo la IV Convenzione di Ginevra, la II Convenzione dell’Aja, la Corte Internazionale di Giustizia e numerose risoluzioni ONU, tutti gli insediamenti israeliani nei Territori Palestinesi Occupati sono illegali. Gli avamposti sono considerati illegali anche secondo la legge israeliana.]

Potrebbero interessarti anche...