Extinción de dominio in Guatemala

La Ley de Extinciòn de Dominio (decreto 55-2010 del Congreso de la

República de Guatemala) che prevede la confisca dei beni per alcuni

reati è legge dello Stato. Era stata approvata il 29 dicembre e in

questi mesi è stata oggetto di molte contestazioni da parte di

corporazioni di ricchi possidenti, di avvocati e fini giuristi che la

indicavano come incostituzionale perché non rispettosa del principio

costituzionale dell’intangibilità della proprietà privata. Nei 76

articoli del decreto si definiscono i reati per i quali è prevista la

confisca delle proprietà di provenienza illecita: corruzione, frode,

estorsione, sequestro di persona, traffico di sostanze stupefacenti e

altri reati tipici della criminalità organizzata. A deludere un po’ le

nostre attese è la destinazione dei beni che saranno ripartiti per il

miglior funzionamento di alcune istituzioni che sovrintendono alla

Giustizia in Guatemala. Non vi è la destinazione sociale come nella

legge italiana, ma almeno si afferma il principio dell’aggressione al

patrimonio illecito e criminale. Un buon inizio per un Paese che ha

bisogno di riscattarsi dall’oppressione violenta ieri della dittatura

e oggi della criminalità.

Tonio Dell’Olio. “Mosaico dei giorni è una rubrica di Mosaico di pace – rivista mensile promossa da
Pax Christi e fondata da don Tonino Bello. http://www.peacelink.it/mosaico/index.html

Potrebbero interessarti anche...