Frontera, il sogno di Marcela

Valente – Smedile

Se non dormo guardo fuori da questo sud che mi avvolge interamente. Quello che ho davanti è una notte sterminata dove tutto può fermarsi.

Sono figlia di un altro tempo e sono capace di ricordi che rivelano da dove vengo. Marcela: occhi neri, capelli al vento, bocca pulita e silenziosa. Sguardo ignorato dalla gente.

Ogni finestra è un luogo. Ficarazze, sole, notte, acerbe solitudini, ripensamenti. Voglia. Calore.Come vuole Iddio.

Come vuole Iddio, sì. Padrone della terra e delle brame, signore del mio volere. E loro stanno lì, immobili, nature morte di un mondo che se n’è andato.

Vola mio pensiero, vola oltre l’oceano e oltre i sensi. Siamo figlie di questa storia e di questo male.

Sogno la libertà di non essere guardata.

su: http://nulladiessinelinea.wordpress.com/2011/01/28/frontera-il-sogno-di-marcela-1°-episodio/

Potrebbero interessarti anche...