Il Comune di Gela parte civile nel processo al clan Emmanuello

Il Comune di Gela si é costituito parte civile nel processo per associazione a delinquere di stampo mafioso a carico di alcuni esponenti del clan Emmanuello. Il procedimento penale fa riferimento all’operazione ‘Extrema ratio’, scattata il 19 gennaio, che ha sventato un attentato nei confronti del gip del Tribunale di Caltanissetta, Giovambattista Tona e dell’europarlamentare Rosario Crocetta, ex sindaco di Gela. “La decisione del Comune di costituirsi parte civile – ha detto il sindaco Angelo Fasulo – è un segnale importante per il cambiamento di rotta di questa città. Per troppi anni i clan mafiosi hanno arrecato gravissimo danno non solo sotto l’aspetto sociale ed economico ma anche per quel che riguarda l’immagine di Gela e di tutti i gelesi”.

Fonte:  http://www.siciliainformazioni.com

Potrebbero interessarti anche...