IL FESTIVAL A CASA DEL BOSS

Nuova coproduzione dal basso per la casa editrice di Scampia – Marotta&Cafiero editori

Nel giorno dell’anniversario della morte di Domenico Noviello, imprenditore ucciso barbaramente dalla camorra per non aver pagato il pizzo, la nostra casa editrice lancia il progetto IL FESTIVAL A CASA DEL BOSS, ennesima coproduzione dal basso che ha l’obiettivo di produrre un libro che racconto l’esperienza del Festival dell’Impegno Civile che da anni si svolge interamente sui beni confiscati alla camorra in Campania

PER PRENOTARE LA VOSTRA COPIA E PRODURRE DAL BASSO QUESTO PROGETTO INSIEME A NOI CLICCA SUL LINK

http://www.produzionidalbasso.com/pdb_650.html

La Marotta & Cafiero, casa editrice di Napoli, darà alle stampe con il progetto della coproduzione il libro “Il Festival a casa del boss”. L’opera racconterà l’esperienza delle quattro edizioni del Festival dell’Impegno Civile, promosso dal Comitato don Peppe Diana e Ass. Libera di Caserta, unica rassegna italiana interamente realizzata nei beni confiscati alla criminalità organizzata. Il racconto realizzato dal giornalista Pietro Nardiello, ideatore della rassegna che ha anche condotto artisticamente, accenderà un riflettore sui motivi per cui è nato il Festival, i retroscena, le difficoltà, le speranze e le gioie nate in luoghi dove si costruisce un’Italia diversa. I piccoli passi quotidiani compiuti per realizzare una rassegna dove non vi sono teatri o luoghi di aggregazione, dove anche il disordine urbanistico rappresenta un simbolo di onnipotenza della potenza criminale.

Il racconto sarà intervallato da interviste realizzate dai seguenti giornalisti che hanno partecipato in occasioni diverse al Festival:

Annateresa Damiano (Rai 3 – Campania); Francesca Ghidini ( Rai 3 – Campania); Chiara Marasca (Corriere del Mezzogiorno); Toni Mira (Avenire); Sfefano Corradino (direttore Articolo 21); Vito Faenza (già all’Unità e Corriere del Mezzogiorno); Mariagrazia Poggiagliolmi (Il Roma); Armida Parisi (Il Roma); Conchita Sannino (La Repubblica).

Pietro Nardiello giornalista, ha ideato e diretto il Festival dell’Impegno Civile. In passato ha collaborato con il DRI-Ente Interregionale, Dipartimento della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per l’organizzazione di eventi. Collabora con La Repubblica, red. di Napoli, Terra, Narcomafie, Articolo 21, La Voce delle Voci (La Voce della Campania). E’ autore della trasmissione radiofonica “Parole fuori dal vulcano” andata in onda su radio RAI 3.  Fa parte del collettivo di scrittori e giornalisti che ha dato luogo all’Antologia “Strozzateci Tutti”, Aliberti Editore, (Premio nazionale “Paolo Giuntella 2010”) alla quale ha partecipato con il reportage inchiesta “A casa del boss, viaggio nei beni confiscati alla camorra”.

Potrebbero interessarti anche...