In marcia da Agliana a Quarrata in nome della Giustizia

Il procuratore di Torino Giancarlo Caselli, l’economista ed esperto sull’acqua Riccardo Petrella, Francuccio Gesualdi, caposaldo del Centro nuovo modello di Sviluppo, Don Luigi Ciotti, presidente di Libera-Associazioni nomi e numeri contro le mafie e del Gruppo Abele…  Questi sono solo alcuni dei molti ospiti che parteciperanno oggi pomeriggio alla diciassettesima edizione della Marcia della Giustizia Agliana-Quarrata, dal titolo “Diritti e doveri per tutti”.  Molte le novità: verrà istituito per la prima volta un premio annuale destinato a un “operatore di giustizia”. Oggi, il premio, di un valore di 10mila euro (messi a disposizione dalla Banca di Pistoia, dal Circolo Oscar Romero di Santomato e da un privato) sarà consegnato a Don Luigi Ciotti, per il suo impegno contro le mafie e l’educazione alla giustizia.  Grazie alla partecipazione di Libera, che insieme alla Casa della Solidarietà-Rete Radiè Resch e al percorso Albachiara hanno organizzato questa edizione della marcia, per tutto il pomeriggio saranno distribuite gratuitamente ciocche di uva raccolte nei terreni pugliesi confiscati alla mafia: arriveranno a Quarrata in 200 cassette da 5 chili l’una e verranno distribuiti a ciocche ai partecipanti alla marcia in piazza Risorgimento e, probabilmente, anche durante il tragitto. Si tratta di uva raccolta in terreni confiscati alla mafia a Cerignola (Foggia) da lavoratori italiani e immigrati sottratti al lavoro nero e al caporalato, attraverso un progetto di Libera e Cgil.  In questi giorni, inoltre, una cinquantina di amministratori di Comuni, Province e Regioni provenienti da tutta Italia (dalla Sicilia alla Lombardia, passando per Calabria, Puglia, Emilia…) hanno partecipato al primo seminario promosso da Albachiara e rivolto ai membri degli enti locali. Dopo la giornata di ieri passata a Montecatini, molti amministratori si trasferiranno a Quarrata per pranzare alla Casa della Solidarietà e partecipare poi alla marcia.  Un appuntamento, quello di quest’anno, più partecipato dalle realtà del territorio ed espressione maggiore delle esigenze locali.  Il ritrovo è come sempre previsto in piazza Gramsci, ad Agliana, alle 18, dove si terrà una prima serie di interventi. La partenza sarà intorno alle 19 e, dopo un paio di ore di marcia, il corteo arriverà in piazza Risorgimento, a Quarrata, dove si concluderà la giornata con molti interventi dal palco.  Tanti gli ospiti, con personaggi ormai affezionati alla manifestazione e nuove presenze.  Oltre a Caselli, Ciotti, Gesualdi e Petrella, interverranno lo scrittore Erri De Luca, il testimone di mafia Davide Cerullo, nato a Scampia e “convertito” alla giustizia mentre era in carcere. E ancora, la dottoressa congolese Cecile Kashetu Kyenge, sui temi dell’integrazione, Giuliano Zattarini, missionario in Brasile, e Marcelo Barros, monaco benedettino brasiliano.  A disposizione dei partecipanti ci saranno anche dei bus navetta: alle ore 17, da Quarrata (piazza del Comune), partirà un autobus gratuito che si dirigerà in piazza Gramsci ad Agliana in modo che, chi lo desidera, possa lasciare già la propria auto a Quarrata, per ritrovarla subito alla fine della manifestazione.  Dopo gli interventi, sempre da piazza del Comune, ci saranno degli autobus che riporteranno i partecipanti ad Agliana.

FONTE: IL TIRRENO

Potrebbero interessarti anche...