LA MAROTTA&CAFIERO ACQUISISCE 8 TITOLI DALLA CASA EDITRICE ALTRERIGHE

Già in vendita “Il silenzio scritto” di Eugenio Barba

Si allarga il pacchetto di titoli disponibili presso la casa editrice Marotta&Cafiero. Grazie ad uno speciale accordo con gli ex gestori della casa editrice al femminile Altrerighe, che ha chiuso i battenti poco meno di un anno fa, 8 nuovi titoli verranno distribuiti on line della Marotta&Cafiero. Titoli destinati al macero saranno recuperati e rimessi nel mercato, dando così la possibilità agli autori di veder circolare i loro scritti. Non solo così si allargherà il catalogo della neonata casa editrice di Scampia, ma testi dimenticati, messi da parte, saranno a disposizione dei lettori. Un’azione questa, perfettamente in linea con i criteri culturali, sociali e politici della Marotta&Cafiero.
Grazie a questo accordo, la collana “I maggiolini”, creata poco prima di chiudere da Altrerighe, sarà totalmente inglobata e incrementata dalla casa editrice di Scampia. Una collana di “libricini” formato tascabile (15×10) stampati su carta riciclata certificata, dall’irrisorio prezzo di 2 euro. Attualmente la collana conta sette titoli che verranno presentati e lanciati on line, settimana dopo settimana dalla Marotta&Cafiero, ma già si prevedono per il biennio 2011-2012 nuovi “Maggiolini”.
Accogliere questi 8 titoli nella nostro catalogo-famiglia ci rendere felici, orgogliosi di recuperare il lavoro fatto con dedizione da tre splendide editrice, orgogliosi di continuare il loro lavoro, orgogliosi di dare una seconda vita a questi libri.
Ogni sabato, per sette settimane, collegatevi al nostro sito, per scoprire l’ultimo Maggiolino lanciato.

Già in vendita sul nostro sito il primo Maggiolino “Il silenzio scritto” del noto drammaturgo, attore e regista di livello internazionale Eugenio Barba.

64 pagine di pensieri, considerazioni e proposte sul teatro. Uno scritto nato nel lontano 1974 che vede la luce per la prima volta in Italia, grazie alla collana “I Maggiolini”. Un testo che tutti i teatranti dovrebbero leggere, onirico, sognatore, utopico, eppure così vicino alla realtà, come Barba ci insegna.

Eugenio Barba (Brindisi, 29 ottobre 1936) è un regista teatrale italiano, una delle figure di spicco del teatro mondiale contemporaneo.
Noto come allievo ed amico di Jerzy Grotowski e fondatore e direttore dell’Odin Teatret. È considerato, insieme a Peter Brook, l’ultimo maestro occidentale vivente.
Barba ha modificato il concetto di lavoro dell’attore avviato dal regista polacco, attraverso una pratica teatrale che porta l’attore a contatto con la propria ricerca interiore.

Potrebbero interessarti anche...