L’olio che libera dalle mafie

Quest’oggi ho il piacere di segnalarvi un olio extra vergine di oliva calabrese. Non è un olio tra i tanti, di quelli che si trovano abitualmente in commercio. Non lo è semplicemnte perché ha qualcosa di speciale. Non tanto perché è ottenuto seguendo i canoni dell’agricoltura biologica, ma perché prodotto da una cooperativa di giovani che aderiscono al progetto “Libera Terra”. Sono giovani di buona volontà che hanno il coraggio di rendere felicemente produttive le campagne appartenute alle mafie e restituite alla società civile.

L’olio che presento quest’oggi è prodotto dalla Cooperativa Valle del Marro – Libera Terra. Si chiama “Castellanense” ed è un prodotto da agricoltura biologica, ottenuto da olive Ottobratica e Sinopolese.

SAGGIO ASSAGGIO

Vista > Giallo dorato dai riflessi verdolini, limpido

Olfatto > Ha profumi fruttati leggeri che rimandano netti al pomodoro verde, alla banana e alla mela

Gusto > Vegetale, è morbido e carezzevole, con punte amare e piccanti lievi, ben dosate

Sensazione retro-olfattiva > In chiusura una lieve punta piccante e note mandorlate

L’abbinamento > Con insalata d’arance; con minestra di fave; con carni bianche alla griglia

L’azienda > La Cooperativa Valle del Marro – Libera Terra ha ubicazione in Gioia Tauro, in provincia di Reggio Calabria

fonte: http://www.olioofficina.it

Potrebbero interessarti anche...