Mafie al nord: il caso Imperia

Imperia, 20 gen. – E’ interrogato da quattro pubblici ministeri, piu’ il procuratore della Repubblica di Torino Giancarlo Caselli, il presidente del tribunale di Imperia, Gianfranco Boccalatte, finito sotto inchiesta per una vicenda riguardante presunti favori a personaggi legati alla malavita.
L’indagine, per i reati di corruzione in atti giudiziari e millantato credito, ha portato all’arresto dell’autista di Boccalatte, Giuseppe Fasolo, gia’ finito sotto inchiesta in passato con l’accusa di ricettazione. Nel registro degli indagati e’ anche iscritto il nome di una terza persona non appartenente all’ordinamento giudiziario. L’interrogatorio di Boccalatte e’ iniziato alle 11 nella caserma dei Carabinieri di Imperia. Assieme a lui anche l’avvocato Alessandro Moroni.
fonte: http://www.agi.it

Potrebbero interessarti anche...