Marcia della pace ad At-Tuwani

Le comunità delle colline a sud di Hebron marciano per portare un messaggio di solidarietà e per celebrare la forza della nonviolenza

At-Tuwani –  Il 25 settembre, più di cento persone provenienti da diverse comunità delle colline a sud di Hebron hanno preso parte ad una marcia della pace per celebrare la forza della nonviolenza e la determinazione della popolazione delle colline a sud di Hebron. I partecipanti hanno rinnovato il loro impegno in una lotta popolare che ponga fine all’occupazione e chiesto una vita di dignità e di eguali opportunità.

Scolari, anziani, studenti, agricoltori, pastori, insegnanti, uomini e donne hanno marciato e cantato da At-Tuwani a Um Fagarah e poi più a sud verso il villaggio di Khallet At-Taba, che negli ultimi anni ha dovuto subire la demolizione di case, servizi ed altre strutture da parte dell’esercito israeliano. Nonostante tutto, nel villaggio continuano ad abitare sei famiglie.

A Khallet At-Taba, da cui si può vedere l’intera area circostante, il Coordinatore per la lotta popolare e gli altri leader locali hanno indicato le comunità che condividono la lotta: Jinba, Al Fakheit, Al Majaz, At Tabban, Magahaer Al Abeed, Tuba. Hanno inoltre riaffermato il loro impegno di solidarietà reciproca nella lotta popolare nonviolenta.

La marcia si è conclusa nuovamente a Tuwani, con musica tradizionale palestinese dal vivo e numerosi interventi. Il rappresentante del governatore Farid Amar, Dr. Othman Abu Sabha della Mubadara National Initiative e Eyad Masri di Al-Fatah hanno sottolineato l’importanza del riconoscimento dello Stato palestinese da parte delle Nazioni Unite e hanno ribadito il loro sostegno alla resistenza popolare nonviolenta delle comunità delle colline a sud di Hebron.

Il Comitato di Lotta Popolare per le colline a sud di Hebron ha organizzato la marcia per pace di At Tuwani in concomitanza con la storica marcia per la pace Perugia-Assisi in Italia. Il Coordinatore della Lotta Popolare, Hafez Hereini, ha salutato con un breve messaggio telefonico le 300 mila persone riunite ad Assisi per l’evento, grazie al contributo di Luisa Morgantini, già vice Presidente del Parlamento Europeo.

Operazione Colomba e Christian Peacemaker Teams mantengono una presenza costante nel villaggio di At-Tuwani e nell’area delle colline a sud di Hebron dal 2004.

Foto : http://goo.gl/MMllD – http://goo.gl/8zAuS
Video: http://goo.gl/oB22s

[Note: secondo la IV Convenzione di Ginevra, la II Convenzione dell’Aja, la Corte Internazionale di Giustizia e numerose risoluzioni ONU, tutti gli insediamenti israeliani nei Territori Palestinesi Occupati sono illegali. Gli avamposti sono considerati illegali anche secondo la legge israeliana.]

Web: www.operationdove.org

Potrebbero interessarti anche...