'Ndrangheta in Piemonte, Caselli risponde a Ghigo

«Non voglio entrare in polemica con nessuno. Credo sia fondamentale una distinzione: c’è un ritorno della politica per così dire fisiologico, e questa è la politica, la democrazia e i magistrati non hanno nè titolo nè ruolo per occuparsene. Ma se il ritorno della politica corrisponde all’impiego di percorsi patologici eventualmente costituenti reato, allora è tutta un’altra partita. E la magistratura, ricorrendone i presupposti e rimanendo rigorosamente nei confini di sua competenza, può occuparsene».
Risponde a distanza con queste parole il procuratore capo di Torino, Giancarlo Caselli, alle dichiarazioni di Enzo Ghigo (Pdl) che, riferendosi alle inchieste su sanità e ‘ndrangheta che in questi giorni hanno coinvolto diversi esponenti del mondo politico piemontese, aveva sostenuto che così i magistrati mettono in dubbio il concetto stesso di rappresentanza.
fonte: http://www.nuovasocieta.it/attualita/27535-ndrangheta-in-piemonte-caselli-risponde-a-ghigo.html

Potrebbero interessarti anche...