Occhi aperti

“Occhi aperti”, ci ricordano i giovani di Libera che oggi

concluderanno una settimana intensa di formazione a Scandicci (FI).

Teatro, riflessioni, gruppi di lavoro, dibattiti e vere e proprie

lezioni su legalità e nonviolenza. Sullo sfondo l’esperienza e la

testimonianza di vita di Danilo Dolci. Un nonviolento vero che in

Sicilia ha sfidato le mafie su un terreno nuovo su cui i boss erano

disarmati. Ovvero senza strumenti. Il loro unico linguaggio per

raggiungere gli obiettivi del controllo del territorio e

dell’arricchimento facile e rapido, è sempre stato quello

dell’intimidazione e della minaccia, della coercizione e dell’uso

della forza, della persuasione violenta e dello screditamento che

arrivava a isolare i loro nemici. Per queste ragioni l’antimafia

sociale della prevenzione e dell’educazione, delle cooperative sui

beni confiscati e dell’informazione critica, dello sport per tutti e

della memoria che non si disperde… costituisce la sfida più

profonda. Persino più importante della stessa repressione. Perché

punta a con-vincere più che a vincere e a mutare l’anima di un

territorio e della sua gente piuttosto che limitarsi a catturare

pericolosi latitanti. Un’antimafia della legalità terra terra. La

stessa terra sottratta al potere dei prepotenti e ridonata alle

comunità.

Tonio Dell’Olio. “Mosaico dei giorni è una rubrica di Mosaico di pace – rivista mensile promossa da

Pax Christi e fondata da don Tonino Bello. http://www.peacelink.it/mosaico/index.html

Potrebbero interessarti anche...