Organizziamoci ad essere Stato!

Pino Masciari urla: “basta parole, c’è bisogno di agire, di ORGANIZZARE IL CORAGGIO, tutti indistintamente, senza differenze Sociali e politiche. L’esercito??? Il popolo Calabrese abbia il coraggio di indignarsi e reagire iniziando il cambiamento, non tutta la Calabria è mafiosa e le sorti dipendono da ciò che si vuole fare!”

Ora siamo al punto di voler militarizzare la Calabria, è questa la soluzione per contrastare la criminalità? Non siamo in Afghanistan od in Iraq, siamo in Italia dove la ‘ndrangheta, le mafie, sono una cultura e non una “guerra” tra etnie. Che il leader dei Diritti Civili, Corbelli voglia la presenza dell’esercito in Calabria non ci sembra la ricetta giusta. Ci vuole ben altro per contrastare la malavita, ci si allarma perchè proprio ieri è giunta l’ultima minaccia al Procuratore Di Landro, é arrivata una telefonata da parte di ignoti ai Carabinieri dove avvisavano di sapere ove fosse  e che sarebbero stati pronti a colpirlo, e secondo voi se la ‘ndrangheta volesse colpire qualcuno, avviserebbe prima? A noi sembra più un chiaro depistaggio, un voler distogliere l’attenzione da qualcosa di più grande, che si stà effettuando altrove,  facendo concentrare l’emergenza sulla Calabria. Non è questione di mezzi o di uomini in più ma bensì di reagire ed abituare le persone alla cultura della legalità, alla denuncia, all’essere Stato, insegnare ai ragazzi nelle scuole cosa voglia dire non aver paura, perchè il singolo può avere anche paura ma se ci si unisce tutti insieme si diventa forti, la cultura del vivere insieme per un bene comune, sconfigge le mafie.

Potrebbero interessarti anche...