Pino Masciari – COMUNICATO STAMPA

COMUNICATO STAMPA

Io Pino Masciari ho ed avrò sempre grande rispetto per le regole dello Stato e attenzione per l’altrui e la mia sicurezza.

Per questo e nessun altro motivo mi sono sentito costretto ad auto-proteggermi e a tornare a casa, non ritenendo giusto di esporre i civili che mi stavano accompagnando in quanto versavo, per l’ennesima volta, privo di protezione in terra di Calabria.

Di seguito la mia comunicazione inviata il 24 maggio 2012 ore 9,00 all’Autorità Territoriale per avvisare del mio stato e della mia indotta e forzata scelta prima di praticarla.

 

A mezzo telefax

Segue Racc. A/R

A S. E . Prefetto ………………

e p.c. a persone di mia fiducia

Oggetto: Urgente Comunicazione Giuseppe Masciari

La presente, quale documento ufficiale, è per comunicare che in questo momento sono a Cosenza, Calabria, e sono stato “ abbandonato” dal personale di scorta, con la conseguenza che sto provvedendo di rientrare a Torino con mezzi pubblici o di fortuna.

Vani sono stati i tentativi di contattare il personale di scorta di riferimento di ………… . Pertanto mi rivolgo a Lei per un intervento immediato che tuteli la mia persona e per denunciare il susseguirsi di mancate condizioni di sicurezza che avvengono, in particolar modo in Calabria, e che mi espongono a serio rischio.

Reputo le Autorità preposte responsabili se dovesse accadere qualcosa alla mia persona.

…….. 24 maggio 2012 (ore 9,00) Cordialità

 

Giuseppe Masciari

 

– A seguito di quanto verificatosi, gli amici di Pino Masciari presenti al momento dei fatti, diramavono il seguente comunicato alla rete il 24 maggio 2012 :

A TUTTA LA RETE
PINO MASCIARI E ‘ IN GRAVE PERICOLO DI VITA.

ALLE ORE 8.00 E’ STATO LASCIATO “SENZA SCORTA” IN TERRA DI CALABRIA A COSENZA.

NOI Ture Magro, Ciro Corona, Resistenza Anticamorra, Paolo Piscone ,Emilia Mangano, Stefano Brivio siamo stati testimoni oculari di un atto GRAVISSIMO.

ADESSO NON SAPPIAMO DOV’E’.
TEMIAMO PER LA SUA VITA.

 

fonte: http://www.pinomasciari.it/

Potrebbero interessarti anche...