Rete Ebrei contro l'Occupazione condanna attacco a Gaza

La Rete Ebrei Contro L’Occupazione (ECO) condanna gli assassinii commessi dalla forze armate israeliane con i bombardamenti aerei della Striscia di Gaza di questi giorni, che sono manifestazione di disprezzo per le regole di convivenza umana e civile che pure Israele ha sottoscritto aderendo alla Carta delle Nazioni Unite, e della volontà perversa di risolvere con la forza il conflitto che Israele stesso ha generato invadendo la Palestina e cacciandone gli abitanti.
Condanna pure le reazioni armate dei gruppi islamici che partono dalla Striscia di Gaza, reazioni militarmente inefficaci e criminali in quanto mirano a colpire indiscriminatamente soprattutto i civili che ne sono vittime.
La Rete ECO continua a proporre la via pacifica ad una soluzione del conflitto mediante trattative, che richiedono necessariamente la cessazione da parte di Israele dell’occupazione militare e dell’insediamento di coloni nel territorio Palestinese, come anche il riconoscimento del buon diritto dei Palestinesi al ritorno nella loro terra.
Rete-ECO chiede al Governo italiano di prendere e render pubblica una netta posizione nei consessi Europei di cui il nostro Paese fa parte perchè l’Unione Europea, ed il suo Parlamento, adottino i forti provvedimenti necessari per fermare la mano militare di Israele e le impotenti ma colpevoli reazioni violente dei gruppi islamici dalla Striscia di Gaza.

20120314-091326.jpg

Potrebbero interessarti anche...