"Tomorrow's land", venerdì a Torino

 

Proiezione di
“Tomorrow’s Land. How we decided to tear down the invisible wall”.
(ITA, PAL – 78′)

Venerdi 18 Novembre 2011 – H 21

@ Performing Media Lab – Via Salgari 7 – TORINO
a cura di Comitato Salvagente

Trailer del documentario:
http://www.youtube.com/watch?v=6HHcdxF74Kc

Link utili:
http://www.facebook.com/pages/Tomorrows-Land/108062849272177
http://www.facebook.com/pages/Smk-Videofactory/155548004466804
http://www.facebook.com/event.php?eid=178783488866079
http://www.flickr.com/photos/smkvideofactory/sets/72157627241159110/with/6177433661/
_____________________________
Credits:
Regia, riprese e montaggio:
Andrea Paco Mariani
Nicola Zambelli

Post-produzione audio:
Vasco Fondra

Colonna sonora originale:
Radiodervish
Claudio Cadei, Simone Marcandalli e Valentina Rebaudengo
Luca Figliuoli e Alessandro Pedretti

Produzione:
Smk Videofactory – 2011

_____________________________
Sinossi:
Ameer ha solo 12 anni, ma è già un adulto. Ogni pomeriggio, dopo la scuola, porta al pascolo il gregge di
pecore della propria famiglia. Ameer ha un sogno, tramandato di generazione in generazione: vedere la
propria terra e il proprio popolo liberati dalle ingiustizie dell’occupazione militare israeliana.
Tutto questo non è un film. Questa è la realtà quotidiana di Ameer.
Benvenuti ad At-Tuwani, piccolo villaggio palestinese di contadini incastrato nelle aride colline a sud-est di
Hebron, nella cosiddetta Area C della West Bank.
Sotto costante minaccia di evacuazione dal 1999, il villaggio è oggetto di ripetuti attacchi da parte dei coloni
israeliani che vivono nel vicino insediamento di Ma’on.
In risposta a tutto questo consolidato sistema di ingiustizie, da dieci anni è nato il Comitato di Resistenza popolare,
diretta espressione della rivolta della classe contadina locale e contemporaneamente potente destabilizzatore dei
meccanismi di controllo e repressione attuati dall’occupazione israeliana.
L’esperimento politico dal basso di At-Tuwani mette in mostra come le radici profonde dell’odierna società
palestinese attraversino una fase di profondo mutamento. Con il supporto e la collaborazione degli attivisti
israeliani, il movimento sta crescendo e si sta affermando in chiave regionale come uno dei possibili percorsi
per costruire ed immaginare un nuovo futuro.

Potrebbero interessarti anche...