Un uomo… notevole

Ciao Roberto. Ricordi? “Notevole”. In genere commentavi così le cose

che ti piacevano. E io ci scherzavo su prendendoti anche in giro.

Quell’espressione era il segno del tuo essere sempre misurato e serio,

del tuo portamento composto. Rispettoso, sempre educato. Lo stesso

che, quando meno te l’aspettavi, ti portava a telefonarmi per un

grazie o per un complimento. E io a dirti: Roberto sei un vero

signore! Sono in tanti in queste ore a mettere giustamente in evidenza

le tue doti di giornalista giornalista, la schiena dritta, la tua

passione civile, i 44 anni alla RAI in difesa della verità, della

libertà, a far giocare al servizio pubblico quel contributo alla

conoscenza, alla critica… A me preme dire della tua qualità umana.

La stessa che hai sfoderato con umiltà anche nel corso della malattia.

Notevole. Davvero notevole, Roberto Morrione. Sempre in punta di

piedi. Sempre a innaffiare la speranza. A scommettere sui giovani. A

indignarti per le ingiustizie e i pregiudizi. Sembra che il

giornalismo d’inchiesta di un galantuomo abbia impresso il carattere

dell’eternità. Da credente (ma anche da amico) sono certo che Dio al

tuo arrivo ti ha riservato un abbraccio nel quale ti sei immerso. Ma

sono altrettanto certo che subito dopo, taccuino alla mano, hai

cominciato a fargli qualche domanda. Forse le stesse che anche noi

vorremmo porgli.

http://www.peacelink.it/mosaico/a/34070.html

Potrebbero interessarti anche...